Torvaianica  18-09-2004

 Riunione I.P.L. n. 73/2004 di chiese pentecostali di Roma e Lazio.

 

1.       La riunione è iniziata con un sincero ringraziamento del Pastore Daniele Marano, a tutti gli intervenuti, mettendo in evidenza come ciò è di incoraggiamento in questo particolare momento. Infatti egli da qualche mese sta affrontando una prova con la salute della moglie Clara, ma questa malattia è stata una occasione per vedere ancora la fedeltà e la benignità di Dio attraverso parole profetiche e segni evidenti della Sua benevola Volontà. E’ seguita una preghiera speciale, e una dichiarazione di benedizione, di tutti i presenti sul pastore Daniele.

C’è stato quindi un tempo di adorazione, lode e preghiera con la riscoperta di antichi cori dell’innario guidati dal pastore della comunità ospitante. Nella riunione odierna c'è stata una buona partecipazione: 19 presenti, 7 giustificati. I pastori L. Adamo, R. Alicino, S. Gianneramo, F. Greco, M. Innocenzi, A. Masdea e G. Sangiorgi si scusano per non essere potuti venire e salutano tutti.

 

2.       Apertura dei lavori del Presidente di turno Stefano Bogliolo col benvenuto e  mettendo in evidenza  l’importanza della guida dello Spirito Santo nelle riunioni IPL. “Per oggi, volutamente, non è stato fatto un programma aspettando che il Signore ci guidi. E’ importante che, come noi insegniamo nelle nostre comunità, la Parola di Dio sia messa in pratica non solo dai fedeli ma anche da noi nei lavori delle riunioni IPL.

Letta parte della relazione precedente relativa alla predicazione del pastore Bruno Crociani, che mette in evidenza l’importanza dei ministeri che si devono ricercare e manifestare nel Corpo di cristo e quindi in IPL (punto 9 della relazione n. 72/2004 del 20-mar-04). “Voglio quindi invitarVi a dare il Vostro contributo come il Signore Vi guiderà!”

 

3.       B.: Rom. 14:17 “ perché il regno di Dio non consiste in vivanda né in bevanda, ma è giustizia, pace e gioia nello Spirito Santo”. Voglio raccontarVi ciò che Dio sta facendo a Fiumicino facendo una premessa: quando in una famiglia si presenta uno dei mali del nostro tempo (tumori, etc), oltre alla giustizia, mi chiedevo, dura anche la pace e la gioia? Ho avuto ultimamente 4 casi di tumori in chiesa, uno dei quali con diagnosi di morte a due mesi ma è arrivata per questo caso una parola profetica: “Così dice il Signore, questa malattia non è a morte ma per la gloria di Dio”. Ed è stata così forte la partecipazione di chi ha dato la parola, che li ha seguiti e alimentati con la Parola portandoli a superare il problema.

Per quanto riguarda i ministeri devo confessare che nei miei momenti di difficoltà, per me è stato importante poter contare su un ministerio che mi ha incoraggiato.

 

4.       A.: Mentre adoravamo vi veniva in mente il fiume di Ezechiele che ha un corso deciso da Dio e noi dobbiamo imparare ad entrare in esso, ci sono tante correnti ma è importante essere nel fiume. Finchè abbiamo le gambe libere, toccando per terra, siamo noi a decidere quando entrare o uscire. Come scopo dobbiamo avere la crescita del Regno di Dio.

5.        R.: Gen. 1:28 “Io vi do …” Siamo stati creati per ricevere. Siate santi, simili a Dio. Non è legalismo ma santità. Il Signore è pronto a dare, ma noi siamo pronti a ricevere?

6.       C.: Salmo 133:1  “Ecco, quanto è buono …” Nella identificazione dei ministeri ci sono delle barriere, una di queste può essere l’età. Un’altra può essere il riconoscimento reciproco dei ministeri, ma noi abbiamo il dovere di riconoscere gli altri, poi verrà il tempo che riconosceranno il nostro, se lo abbiamo! Nell’umiltà del ministro può essere più facile sottomettersi al ministerio.

Vorrei dire qualcosa sulle sorelle: fino ad adesso le abbiamo relegate in compiti meno importanti nella vita della chiesa, scuole domenicali ed altro. Ma se una donna è unta, perché non dobbiamo riconoscerla?  Giole 2:29 “spanderò il mio Spirito sui servi e sulle serve”.

7.       G.: Il ministerio profetico è un ministerio di governo perché guida la chiesa. Io voglio ricevere i doni cristologici, in quanto i doni sono per il perfezionamento dei santi e non per il prestigio personale. L’Apostolo tutela la dottrina. I ministeri proteggono la Chiesa. Adesso sto parlando perché voi siete la mia “coperta” e quindi ho autorità perché sono sottomesso.

8.       L.: Io non credo nelle denominazioni, e lo dico come Presidente di una denominazione, ma credo in Dio. Dobbiamo distinguere il contenitore dal contenuto. In un libro, che parlava delle mode che attirano la chiesa, leggevo che come nel surf insegnano a prendere l’onda e non a crearla, così deve essere nelle cose spirituali. Molte chiese e servitori sono spinti a creare l’onda e non a coglierla. L’onda la crea Dio. Noi dobbiamo riconoscere l’onda che Dio crea per noi. Per cogliere l’onda dello Spirito devo essere in comunione con Dio e per questo abbiamo bisogno di Lui.

9.       B.: Malachia 3:16 “quelli che temevano l'Eterno si sono parlati l'uno all'altro. L'Eterno è stato attento ed ha ascoltato e un libro di ricordo è stato scritto” Dio è attento a quello che noi diciamo e ne conserva il ricordo!

- E’ ospite fra noi il pastore Renato Romeo di Napoli

 

 

10.    F. T. per i responsabili dei giovani  Ringraziamo Dio per come è andata l’evangelizzazione con il gruppo Jesus Revolution e per l’incontro con tutti i giovani. Per il futuro chiedo a tutti i pastori che coinvolgete i vostri responsabili per avere una maggiore rappresentanza nell’organizzazione degli eventi. Un altro obiettivo, che ci poniamo, è di stringere più relazioni fra i giovani attraverso lo scambio di visite nelle chiese.

- Nessuno contrario al fatto che il sabato ci si potrebbe scambiare visite fra i giovani, ad esempio una volta al mese.

 

11.    Un’altra esperienza interessante è stata la riunione di Pentecoste nel palazzetto dello sport di Ostia.

 

12.    E’ un segno di rispetto verso i pastori quasi sempre presenti alle riunioni IPL ed anche un fatto di etica che non vengano fatti inviti nelle riunioni da chi non partecipa assiduamente alle riunioni IPL.

 

13.    ...

 

14.    Vi ricordo il  programma annuale rimanente per gli incontri IPL per il 2004 che è il seguente:

Data

Tipo Incontro

Località

25 ott 04    

Incontro Pastori   

Acilia (past. Giannini)

20 nov 04   

Riunione IPL       

Via degli Equi (san Lorenzo)

 

1.       Prossimo incontro di soli pastori responsabili e mogli il 25 ottobre alle ore 19:30 ad Acilia (Zona Nuova), in via Giuseppe Pellizza n. 20, per inf. Pastore Alfredo Giannini tel. Chiesa 06-52358178.

 

2.       Presentazione del pastore Domenico Ricci e della moglie Alessandra di Anzio: sono nato spiritualmente nella comunità di Anzio, curata all’inizio dal pastore Silvano Lilli. Noi abbiamo bisogno degli altri . Io ho bisogno di voi, ho bisogno della vostra esperienza. La mia unzione dipende dalla vostra unzione. Anzio è un campo aperto e io devo stare lì a cogliere l’onda; non voglio vedere i numeri ma le persone salvate!

 

3.       Se avete delle vetrine da presentare, mandatele al segretario e saranno inserite sul sito di IPL: www.iplroma.it

 

4.       Prossima riunione IPL il 20 novembre a Scalo San Lorenzo in via degli Equi, 62. Per inf. Pastore Guido Sangiorgi  tel. casa 81.24.734, sala 49.01.29

 

Date prossimi incontri:

Ven-Sab-Do

8-9-10

ottobre

III Conferenza Profetica con Dennis Pisani in via Tiburtina 249

Lunedì

25

ottobre

15) Riunione per pastori e mogli ad Acilia alle ore 19:30

Sabato

20

novembre

24) Prossima riunione IPL a via degli Equi  alle ore 16

 

 

Il Segretario

 

Carlo Galioto

 

N.B. PROSSIMA RIUNIONE IPL IL 20 novembre 2004 a Scalo San Lorenzo in via degli Equi 62 alle ore 16

 

- Presidente di turno

Past. Stefano Bogliolo

347-4138431

Stefano.Bogliolo@poste.it

- Segretario di turno

fr. Carlo Galioto

339-1260778

 c.galioto@tin.it